L’azienda umbra in difesa di un alimento tipico della cucina italiana: il miele – Made In Italy LAB

Il miele italiano è molto apprezzato nel mondo. In Italia il comparto del miele coinvolge ben 50.000 apicoltori, oltre 1,1 milioni di alveari la cui produzione media è di circa 130 mila quintali annui. Complessivamente si ha un giro di affari che arriva a 60 milioni di euro l’anno.

Bee Ethic, azienda umbra di Gubbio, ha attirato l’attenzione di Made in Italy Lab perché ha messo a punto un sistema per difendere le api, preziosissime produttrici di miele, dal pericoloso Varroa destructor, un acaro parassita scoperto nel 1981 che rende più difficile e in molti casi impossibile la vita alle api.
Questo parassita si attacca al loro corpo e ne succhia l’emolinfa, un tessuto fluido che svolge le stesse funzioni del sangue umano.

Per anni si è tentato di combatterlo soprattutto con gli insetticidi chimici di sintesi, rimedio che però intacca in modo grave la qualità del miele e della cera. Senza contare che l’acaro, dopo alcuni trattamenti, aumenta di resistenza, per cui servono interventi sempre più frequenti e massicci. L’apicoltore è costretto a utilizzare una moltitudine di prodotti, o molto spesso, a utilizzare prodotti non consentiti per evitare la perdita delle sue api.

Un innovativo sistema di climatizzazione che uccide i parassiti

Mauro Tagliaferri, di Santa Cristina, una località vicino Gubbio in provincia di Perugia, ha brevettato un sistema che permette di controllare ed eliminare l’acaro Varroa. Insieme a suo fratello Ascanio, imprenditore del settore del fotovoltaico, ha fondato la società Bee Ethic.

L’acaro muore a 40 gradi di temperatura, invece le api sopportano bene anche temperature fino a 44 gradi. Partendo da questa intuizione, Mauro ha progettato dei piccoli telai speciali con un sistema di climatizzazione incorporato, che evita sbalzi di temperatura e campi magnetici. Si possono inserire facilmente in qualsiasi apiario e sono alimentati da una centralina a pannelli solari.

...Continua a Leggere su MADE IN ITALY LAB

 

 

...o approfondisci nel sito

.